COME SUPERARE UNA ROTTURA

E’ NELLA SEPARAZIONE CHE SI SENTE E SI CAPISCE LA FORZA CON CUI SI AMA

Fëdor Dostoevskij

La frase precedentemente enunciata dallo scrittore e filosofo russo Dostoevskij sembra un ossimoro assurdo, ma rispecchia l’amara realtà. Superare una rottura non è mai semplice. Tutti noi, prima o poi, abbiamo dovuto attraversare la dolorosa e impervia strada della guarigione, a causa dalla perdita di un amore, che, fino a quel momento, rappresentava tutto il nostro mondo, rappresentava il nostro futuro. Ad un tratto, Ti senti inerme, quasi svuotata; hai la terribile sensazione di aver perso tempo; ti senti mancare la terra sotto i piedi e ti rendi conto di essere disconnessa dalla realtà circostante.

Dopo una rottura, nulla ha più senso, la tua vita sembra aver perso la sua vera essenza, il suo vero sapore. A volte, ci rendiamo conto dell’importanza di una persona, solo quando l’abbiamo persa.

SUPERARE LA ROTTURA

LA ROTTURA E’ INEVITABILE, SE AD AMARE SEI SOLO TU!

Non è facile dire addio all’amore, quell’amore che ha donato una sfumatura di colore diverso alle tue giornate, dipingendole di bellezza, armonia e felicità, soprattutto all’inizio del rapporto. Non riesci a capire come un amore così puro, un sentimento così nobile, abbia causato in te una ferita tanto lancinante. Come può, proprio quell’amore, farti piangere e soffrire?!

Così, Inizi a tormentarti e inondarti di domande, dubbi, incertezze e a colpevolizzarti. In realtà, la risposta la conosci già: L’amore non basta, o meglio, non può bastare, se ad amare sei solo tu.

Devi accettare la rottura del rapporto, anche se sarà un’impresa titanica, tu devi farlo! Basta porti inutili interrogativi, domande che non otterranno mai risposte; smettila di colpevolizzarti o di chiederti:” se avessi detto questa frase, sarebbe ancora qui con me? Non serve a nulla, anzi, questi quesiti ti trascineranno giù, nel buio con loro.

La rottura ci sarebbe comunque stata tra voi, qualsiasi cosa tu avessi detto o fatto. L’amore, per quanto soggettivo e complesso sia, utilizza un linguaggio universale, un linguaggio potente e travolgente.

E’ un sentimento ambiguo. Bisogna stare molto attenti alla sua lama affilata: un giorno, può sfiorarti lentamente, provocandoti un piacevole e sublime brivido che attraversa la tua schiena, causando una gradevole sensazione di leggerezza e felicità. Il giorno dopo, la suddetta lama può diventare per te letale e infliggerti un dolore acuto E INSOPPORTABILE.

Se è avvenuta la rottura con il partner, molto probabilmente, il sentimento, da una delle due parti, non era così preponderante e forte da riuscire a superare gli ostacoli. L’amore è il sentimento più potente CHE ESISTA, quando è vero e sincero, riesce ad abbattere anche la più alta e tempestosa muraglia di orgoglio e diversità, Come? Utilizzando i compromessi.

Chi ama sa scendere a compromessi. Ci innamoriamo dei nostri simili, di persone nelle quali i nostri occhi si rispecchiano, ma è impossibile andare d’accoro su ogni cosa. Ecco, qui ci vengono in aiuto i compromessi. Se la tua storia si è conclusa per un tradimento o perché lui ti dava per scontata; ti trattava male; non si preoccupava del tuo benessere; ti metteva al secondo posto in ogni sua scelta, oppure, avevate alcune ideologie contrastanti e non riuscivate a scendere a comprimessi, allora questo non è amore.

Scendere a compromessi, non significa imporre la propria idea o stravolgere il proprio carattere, ma semplicemente, significa accettare l’idea dell’altro e cercare di venirsi incontro, anche se non è facile. Se non si prova a scendere a compromessi e si preferisce lasciar perdere, allora non è amore. Ricorda: finisce tutto quello che non è reciproco. Ergo: tu non potevi fare nulla. Smettila di vivere nel passato, perdendoti il futuro.

A volte, invece, l’amore diventa violento, diventa tossico; quell’amore che all’inizio ti faceva battere forte il cuore, si è trasformato nel tuo peggiore incubo. Lui è diventato il tuo carnefice, cattivo e possessivo, mentre tu, sempre più innamorata, credi che sia solo il suo strano modo di amarti. Arriva il momento in cui le sevizie e le umiliazioni non riesci più a sopportarle e anche se ti fa male, preferisci lasciare andare. Ricorda: L’amore è sinonimo di libertà, l’amore è sinonimo di vita. Ogni forma di violenza e di possessività non rappresentano l’amore, anzi, sono campanelli d’allarme da non sottovalutare, MAI.

In questo momento, ti renderai conto di quanto quella persona fosse speciale per te, annegherai nei piacevoli ricordi. Sembrava all’inizio una storia d’amore che apparentemente si incastonasse bene nel tuo puzzle, nella tua vita. Ma poi, cos’è successo? Evidentemente, non è lui il tassello del puzzle che arricchisce la tua esistenza, quel tassello così unico e speciale che rende più facile e meravigliosa la tua vita. Non è questo l’amore di cui hai bisogno, altrimenti, non l’avresti perduto.

Verranno e seguiranno giorni bui e desolati, dove avrai solo voglia di piangere e urlare, ma poi risplenderà il sole dalle tenebre e tu ritornerai a splendere.

NON E' SEMPLICE SUPERARE UNA ROTTURA

4 CONSIGLI PER SUPERARE UNA ROTTURA

Adesso, arriva la parte più complicata e difficile di una rottura: dimenticarlo e andare avanti con la propria vita. IL DOLORE PERVADE OGNI ANGOLO DEL TUO CORPO E TU TI SENTI SEMPRE PIU’ SOLA E FRAGILE, INERME. Hai la sensazione di aver fallito, di aver perso tempo ed energie, ma fidati: amare non è mai uno spreco di tempo.

Ora, guardati allo specchio e sii orgogliosa e grata a te stessa, grata per aver avuto la fortuna di provare e scoprire questo splendido e devastante sentimento, anche se non è andata come volevi, anche se ora ti sta lentamente logorando l’anima; tu hai già vinto, perché hai saputo amare davvero e sinceramente. Hai provato un sentimento che, purtroppo, non tutti hanno la fortuna di sperimentare nella loro vita.

A volte, sono proprio le esperienze più dolorose a renderci più forti, determinati e maturi. Impara a scovare da questa esperienza i suoi insegnamenti. Nulla è una perdita di tempo, se ti ha insegnato qualcosa. Ora, ti elargirò 4 piccoli trucchetti, che ho imparato nel corso della mia esperienza per sopravvivere a una rottura.

Isolati per sperare la rottura
  • ISOLATI E NON FINGERE DI STARE GIA’ BENE

Lasciami spiegare. Effettivamente, il consiglio che la maggior parte della gente ti darà è di non chiuderti in te stessa, circondarti di persone, uscire e divertirti, giusto?! Per mia esperienza, non c’è cosa più sbagliata. Non fraintendermi, adesso faccio chiarezza.

Fingere di stare già bene, soprattutto a te stessa, non ti servirà a nulla, anzi, finiresti per sentirti più sola, indifesa e vuota. Non c’è sensazione peggiore di essere circondati da persone amate, ma non riuscire a godere di quei bei momenti con loro, perché la TUA mente è altrove, perché nella tua mente riecheggia la rabbia, la tristezza e la malinconia per la rottura con il partner. Ti sentirai frustata e inizierai a odiare te stessa per non riuscire a godere dei bei momenti con i tuoi amici, a volte, rovinando anche a loro la serata.

Per questo, isolati. Devi ritagliare un momento tutto tuo, solo tu e te stessa. DATTI TEMPO per guarire, non bruciare le tappe, peggioreresti la situazione. Con questo non voglio dire di evitare la società o i tuoi amici, ma semplicemente, prenditi del tempo solo per te, per superare realmente la rottura.

Cerca di scrivere un diario delle emozioni. Per molti, forse anche per te, può sembrare infantile e banale l’idea di mettere su carta le proprie emozioni più recondite. Ma prima di giudicare, perché non provi! Rimarrai stupita. Se non vuoi utilizzare il formato cartaceo, allora usa il block note del telefono o scaricarti un’agenda virtuale sul cellulare, oppure scrivi tutte le tue angosce, la tua rabbia e le tue paure su un figlio bianco che poi strapperai. Ma esterna le tue emozioni, non reprimerle, mai. Comunica con la tua intelligenza emotiva.

Scrivendo, è più semplice accettare la tua sofferenza, entrerai in contatto con te stessa e con le tue emozioni e ti sentirai subito meglio.

Io, ad esempio, ho sempre finto di stare bene. Orgogliosa come sono, non ho mai ammesso a nessuno le angosce e il dolore che provavo per paura di risultare debole e indifesa agli occhi degli altri, SOPRATTUTTO, ai miei occhi.

Dovevo sempre dare agli altri e a me stessa l’immagine di amazzone: grande e forte. Purtroppo, siamo semplici esseri umani e anche i più forti piangono, anche i più forti soffrono. E’ normale, non c’è nulla di sbagliato. Dobbiamo solo accettarlo ed esternare la nostra sofferenza. Uomo o donna che sia, soffrire o piangere non è sinonimo di debolezza, anzi. Per sconfiggere il dolore dobbiamo prendere consapevolezza di esso; se mentiamo, soprattutto a noi stessi, se fingiamo di stare già bene, allora, abbiamo fallito.

Quando ho iniziato a scrivere sul diario le miei emozione, entrando in contatto con la mia sfera emotiva, la mia vita è migliorata. Nella mia debolezza, NELLA MIA SOFFERENZA ho trovato la mia vera forza. Ammettere di aver sbagliato e di aver perduto è la vera vittoria.

Perciò, se non ti senti ancora pronta ad affrontare il mondo esterno, non farlo. Non forzarti a fare cose che, per il momento, non riesci a compiere e non accusare te stessa per il tuo stato di sofferenza, ma aiutati; devi essere tu stessa a tenderti la mano e a rialzarti. Devi connetterti con le tue emozioni. Esterna tutto quello che provi: rabbia angoscia, qualsiasi sentimento.

Un’altra alternativa per esprimere e sfogare tutto quello che conservi dentro di te è lo sport. Prova con il nuoto, con il jogging e con la palestra. Anche una semplice passeggiata da sola o con la tua migliore amica. Così facendo, scaricherai l’adrenalina e la rabbia repressa. Entrerai in contatto e in sinergia con il tuo corpo e con la natura. Ti sentirai subito rigenerata.

evita i social per superare la rottura
  • EVITA I SOCIAL E I POSTI CHE FREQUENTA

Nelle settimane successive alla rottura si è più fragili e vulnerabili. Perciò, devi categoricamente ricostruire le tue difese immunitarie, devi riprendere in mano la tua vita e condurla verso il tuo futuro. Rivederlo, attraverso una foto pubblicata sui social o recandoti nei posti che frequenta, peggiorerai solo la tua situazione. Evita di fingerti forte, mentendo a te stessa, dicendo che oramai lui è il tuo passato.

Sei davvero sicura che sia così e che non rappresenti più una minaccia per la tua salute psicofisica? Rispondi sinceramente alla domanda. Ora, sei sola con te stessa, nessuno ti giudicherà. Se hai risposto no, allora fidati di me, evita queste due situazioni appena descritte. Ti farai solo male.

Cancella il suo numero dalla tua rubrica. In questo modo, non sarai tentata di richiamarlo e di contattarlo con qualsiasi scusa; non sarai tentata, ad esempio, di controllare instancabilmente la sua nuova immagine di WhatsApp o il suo ultimo accesso. Se possibile, cancellalo anche dai tuoi profili social. Molta gente crede che sia un comportamento immaturo e infantile cancellare il proprio ex, ad esempio, da Instagram.

Secondo me invece, è semplicemente un comportamento di autodifesa e di benessere psicofisico personale. E’ molto soggettivo. Io, per mia esperienza, ti consiglio di eliminarlo ovunque, questo mi ha davvero aiutata a dimenticarlo velocemente.

Mi raccomando, in questo momento, tu devi pensare solo a te stessa e al tuo benessere. Non importa, se le tue azioni verranno giudicate infantili e immature dagli altri, se ti fanno stare bene, falle. Se, ad esempio, cancellarlo dai social ti farà sentire meglio, fallo. Non pensare alla gente.

Ad esempio, devi pubblicare una foto su Instagram e, aprendo l’applicazione, noti che il tuo ex ha appena caricato una nuova foto al mare, mentre sorseggia un Margarita. Come ti sentiresti? Rivederlo, sorridente e felice, ti farebbe sentire meglio? Credo proprio di no. Allora, perché continuare a farsi male, quando si può evitare altro dolore inutile, cancellandolo per sempre anche dai social?!

Avendolo ancora tra i contatti di Facebook o Instagram, sarai tentata di intraprendere vere e proprie sessioni di stalking ossessivo-compulsivo. Questo si può evitare, se eliminerai il suo account dal tuo profilo. E’ la scelta più adatta e saggia, se vuoi sopravvivere e guarire in fretta. TI PREGO! Non iniziare a fargli la guerra sui social, è una perdita di energie e risorse, finirai solo per stare peggio.

Se non vuoi eliminarlo dai social, potrai, per essere sicura di non cadere in tentazione, cancellare direttamente l’applicazione dal tuo cellulare. Prediligi, PER IL MOMENTO, altri social, in cui sai con certezza di non poterti imbattere nel suo profilo, ad esempio YouTube oppure Twitch.

Alle volte però, la tentazione di scaricare l’applicazione sarà preponderante e irresistibile. Perciò, quando stai per compire questa azione, rifletti e chiediti: mi farà sentire meglio? La risposta sarà no e così perderai la voglia di riscaricarla. Naturalmente, il tempo trascorso distaccata dai tuoi profili social dipende da te, dal tuo stato d’animo; solitamente, dura un paio di settimane.

Credo, tu riuscirai a sopravvivere senza Instagram per alcuni giorni! Se Così NON FOSSE e non vuoi eliminare il suo account dai tuoi followers , allora, evita di guardare le sue storie, cerca di ridurre il tuo tempo trascorso sui social e smetti di seguire il suo account, in questo modo, eviterai il rischio di farti male, guardando le sue nuove foto. Non porti le seguenti domande: ma cosa starà facendo? Chissà, gli mancherò!? Lui oramai rappresenta il tuo passato. Non deve interessarti la sua vita. Lo so che, soprattutto all’inizio, non è semplice, ma sii forte e coraggiosa, dimenticalo per sempre. Non è facile, ma non è impossibile.

dire addio non è mai facile, superare una rottura è difficile.
  • NON CERCARE DI FARLO INGELOSIRE.

Accettare la rottura con il partner è sempre difficile e complicato. Non è mai semplice dirsi addio, soprattutto se quella persona rappresentava tutto il nostro mondo, era l’allegoria del nostro futuro, ma secondo te, facendolo ingelosire, che cosa otterrai? Lui ritornerà da te? Se così fosse, la vostra storia non sarebbe terminata, lui sarebbe ancora lì con te

Ripensa alla causa che vi ha condotto verso la rottura del rapporto. Sicuramente, erano presenti nella vostra storia delle discrepanze e incongruenze caratteriali, forse un tradimento o semplicemente la fine di un amore acerbo e fragile. Lasciare andare non è mai semplice, soprattutto, se il tuo ex possiede ancora un posto speciale nella tua vita.

Smettila di ricordare e rivangare solo i momenti meravigliosi vissuti con lui, ripensa, ad esempio, ai momenti difficili e bui, a tutte le sue mancanze e le sue bugie. Lasciati alle spalle un amore che non avrebbe mai avuto futuro e concediti la meraviglia di incontrare la persona che davvero ti amerà e ti meriterà. Ci vuole solo tempo. A chi sa aspettare, verrà dato.

Perché vorresti rientrare in un rapporto che ti ha procurato una ferita lancinante?! Pensi che la prossima volta sarà diverso? Le persone, purtroppo, non cambiano e lui non cambierà mai per te. Accettalo. Ricorda: L’amore non basta, se ad amare sei solo tu. Perciò, evita tutti i pensieri o le riflessioni che ti condurranno nuovamente tra le sue braccia e smettila di fantasticare su un possibile ritorno di fiamma. In una coppia è lecito litigare, ma quando le rotture e le riprese del legame sono frequenti, è sempre più difficile ricostruire i vari pezzi. La prossima rottura e successiva ripresa è solo la penultima.

Vuoi farlo ingelosire per vendicarti? Per dimostrare che senza di lui la tua vita è migliore? Se continuerai a porti questi quesiti e a escogitare piani fallimentari per vendicarti, perderai solo tempo prezioso. Riflettici: in questo modo, tu stai dando priorità a lui e non a te. Il soggetto dei tuoi pensieri non sei tu ma è lui. Finiresti solo per affogare, ancora di più, nella malinconia e nella tristezza.

Il mio consiglio: la protagonista della tua vita sei tu. Smettila di pensare a lui, non cercare di vendicarti o farlo stare male, non servirebbe a nulla. Devi pensare alla tua rinascita e alla tua felicità. Quando sarai veramente rinata e splendida, non ci sarà bisogno di ostentare la tua nuova vita, la vera felicità si mostra da sola, non necessità l’ausilio di stratagemmi. Perciò, perché fingere di essere serena per vendicarti?

Ora, devi prenderti per mano e ricostruire la tua vita; occupati dei tuoi hobby; dedicati a tutte quelle cose che prima non potevi fare; riprenditi la tua femminilità; iscriviti, ad esempio, a scuola di ballo; AMATI. Quando sarai guarita e felice, non avrai bisogno di mostrarlo e ostentarlo al mondo, basterà osservare la luce diversa che colora i tuoi occhi per capire che sei finalmente rinata e serena.

riprenditi te stessa
  • SMETTILA DI VIVERE NEL PASSATO, PERDENDOTI IL PRESENTE.


Le care e vecchie fotografie! Ohimè, com’è bello riguardarle e rivivere quei momenti speciali che ci hanno fatto battere il cuore! In questo modo, Stai vivendo nel passato. Una parte di te non vuole accettare la rottura e così preferisce annegare nei ricordi, piuttosto che affrontare la triste realtà. Guardare quelle fotografie ti procurerà solo nostalgia e amarezza, due stati d’animo che, soprattutto nelle prime settimane, è meglio evitare

E’ preferibile cancellare le foto dei momenti più belli. Adesso mi dirai: ma sono sempre ricordi? Ricordi che, in questo momento, non ti aiuteranno a guarire e che forse, rivedendole, non ti aiuteranno mai. La nostalgia pervaderà il tuo corpo e per un breve momento riuscirà a strapparti un sorriso quasi innocente e amaro per poi successivamente, iniziare a infliggerti ferite lancinanti e dolorose.

Se non vuoi cancellare le fotografie, custodiscile in un luogo dove tu, soprattutto nelle prime settimane successive alla rottura, non le potrai vedere. Esistono vari modi per farlo. Ad esempio: crea una cartella invisibile sul tuo cellulare e ARCHIVIALE sul tuo computer, in questo modo, le avrai semplicemente conservate; oppure, se le suddette foto sono presenti sui tuoi profili social e non le vuoi eliminare, cerca di essere forte e temeraria e non cliccare sul tuo profilo. Ritornerai a guardarle, quando oramai saranno solo ricordi strappati di un piacevole ed effimero momento vissuto.


L’ingrediente segreto per superare una rottura è: IL TEMPO.

DATTI TEMPO. NON ACCUSARTI E NON AFFLIGERTI.

IL METODO SCONOSCIUTO

Alle volte, è più semplice parlare e confidarci con uno sconosciuto, un passante o un estraneo incontrato per caso alla fermata dell’autobus, perché da lui non ci sentiamo giudicati, dura poco e non lo incontreremo mai più. E’ un lampo che muore sul nascere. Nella realtà che viviamo è sempre più difficile trovare persone vere che sappiano ascoltarci, senza giudicare e senza puntare il dito. Spesso, ci vergogniamo delle nostre azioni e temiamo di deludere chi ci vuole bene. Così, è più facile parlare con una persona che accidentalmente a sfiorato il nostro cammino per poi svoltare al primo incrocio e non rivederlo mai più.

Perciò, essendo un momento triste e cupo per te, vorrei proporti la chat con RoboFriend. E’ un robot con domande e risposte preregistrate, che ti aiuterà a sfogarti, a esprimere tutte le emozioni che ora stai vivendo e ad avere il sostegno e il calore che meriti. Siete solo tu e RoboFriend. Le cose che vi direte saranno solo vostre.

Ti allego qui, il suddetto link per parlare con RoboFriend.

Premessa: prima di iniziare la chat con Robofriend, scarica il seguente brano. Ti servirà durante la vostra conversazione.

BUONA CHIACHIERATA.

Di ANGYY

CIAO LETTORI, NUTRO DA SEMPRE L'AMORE PER LA LETTURA E LA SCRITTURA. COSI' HO DECISO DI DEDICARMI ALLE MIE PASSIONI,UNENDOLE ALLA VOGLIA DI AIUTARE GLI ALTRI, CERCANDO DI DISPENSARE CONSIGLI SULLA BASE DEI MIEI STUDI PSICOLOGICI E SOCIOLOGICI.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...